Comune di Contursi Terme >>Stretta rigorosa sull'orario dei dipendenti. Maggiore controllo e obbligo di recupero e decurtazione stipendiale

RSS di - ANSA.it

Stretta rigorosa sull'orario dei dipendenti. Maggiore controllo e obbligo di recupero e decurtazione stipendiale

Uno dei primi atti che la nuova Amministrazione ha voluto adottare, è stato, unitamente alla ristrutturazione dell'organizzazione del personale che ha portato riduzione dei costi e più efficienza funzionale, quello di alzare i sistemi di controllo sull'orario del personale. Già nel mese di ottobre 2011 fu adottato, con delibera di Giunta Comunale, un provvedimento di disciplina dell'entrata e dell'uscita dal lavoro nei confronti dei dipendenti comunali, ma anche di disciplina del recupero dei ritardi, dei permessi e dei congedi.
Anche l'apparecchio marcatempo fu reso concretamente funzionale (prima non vi era possibilità effettiva di monitorare la presenza dei dipendenti in servizio e nè di controllare le ore espletate collegata con la retribuzione da corrispondere). Cosicchè a seguito di un primo monitoraggio effettuato è venuto fuori che, solo nel corso dell'anno 2012 sono state quantificate circa quattrocento ore non lavorate da parte dei dipendenti comunali, con la conseguenza che, con una nota a firma del Segretario e del Sindaco, si prenderanno i dovuti provvedimenti previsti per legge.
Una decisione che non è stata mai adottata prima d'ora ma che nasce dalla forte consapevolezza che, in questi casi, occorre dare l'esempio nel rispettare le regole. Mai, in passato, è stato effettuato un controllo ed un monitoraggio analogo con un evidente danno alla funzionalità degli uffici.
L'articolo 17 del contratto collettivo di lavoro degli enti locali stabilisce che "l'orario ordinario di lavoro è di 36 ore settimanali". Il successivo articolo 23 comma 3 stabilisce, inoltre, che: Il dipendente deve rispettare l'orario di lavoro, adempiere alle formalità previste per la rilevazione delle presenze e non assentarsi dal luogo di lavoro senza l'autorizzazione del dirigente del servizio, ...mantenere nei rapporti interpersonali e con gli utenti condotta uniformata a principi di correttezza ed astenersi da comportamenti lesivi della dignità della persona, non attendere ad occupazioni estranee al servizio, eseguire le disposizioni inerenti l'espletamento delle proprie funzioni o mansioni che gli siano impartiti dai superiori".
Per l'Amministrazione si tratta di doveri assolutamente irrinunciabili a cui tutti i dipendenti si dovranno necessariamente attenere. Proprio per il rispetto dovuto alle regole di condotta e di correttezza ed anche per superare un brutto andazzo del passato frutto di consolidate e scorrette abitudini, a breve saranno attivati controlli a campione per verificare la presenza effettiva in servizio ed il corretto espletamento dell'orario di lavoro e delle mansioni di servizio.
 
 
HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 5.242 secondi
Powered by Asmenet Campania