Comune di Contursi Terme >>QUASI CONCLUSA LA PRIMA PROCEDURA DI PAGAMENTO DEI VECCHI DEBITI. SODDISFAZIONE DA PARTE DEI CREDITORI CHE NON ERANO STATI PRECEDENTEMENTE SODDISFATTI

RSS di - ANSA.it

QUASI CONCLUSA LA PRIMA PROCEDURA DI PAGAMENTO DEI VECCHI DEBITI. SODDISFAZIONE DA PARTE DEI CREDITORI CHE NON ERANO STATI PRECEDENTEMENTE SODDISFATTI

Un agosto in piena attività per gli uffici finanziari comunali che hanno proceduto al pagamento materiale dei debiti del Comune contratti nel corso della passata amministrazione, dopo che l'Amministrazione Comunale, con formale deliberazione di Consiglio Comunale, aveva approvato precedentemente il piano di riequilibrio finanziario comunale evitando, di fatto, il dissesto finanziario. Una operazione faticosissima che ha assorbito le energie di funzionari ed amministratori ma che alla fine ha dato i frutti sperati. Piano di riequilibrio inviato nei tempi al Ministero dell'Interno ed alla Cassa Depositi e Prestiti. Nel giro di pochissimi giorni, con le determinazioni del servizio "Amministrativo-Contabile" n. 321 del 18 luglio, n. 341 del 26 luglio, n. 360 del 3 agosto e n. 392 del 13 agosto è stata liquidata una somma complessiva di circa un milione e seicentomila euro che rappresentano una parte della prima tranche di un milione e novecentomila euro che la Cassa Depositi e Presititi ha concesso, in anticipazione, al Comune di Contursi Terme in base al decreto legge n. 35/2013.
Nell'elenco dei creditori sinora soddisfatti ci sono, come si può facilmente notare dai provvedimenti pubblicati all'albo pretorio on line, innanzitutto i soggetti che avevano ottenuto in passato una sentenza o un titolo esecutivo ai danni dell'Ente, in molti casi anche per mancata opposizione del Comune. Un importo consistente è stato liquidato alla ditta Relufra srl, per circa centonovantamila euro, relativamente alla vertenza del museo delle acque per la quale opera è stata dichiarata la risoluzione contrattuale impugnata in appello dalla ditta medesima. Consistente anche l'importo liquidato alla società Ergon ex gestione Consorzio rifiuti del Vallo di Diano, per circa centotrentamila euro, anche in questo caso sempre per cattiva gestione debitoria nel corso della passata Amministrazione. Pagamenti effettuati anche al consorzio ASIS, per circa duecentomila euro, in acconto rispetto alla notevole massa debitoria accumulata nel corso degli anni 2007, 2008, 2009 e 2010 per bollette mai pagate dal Comune sulla fornitura idrica alla popolazione contursana. Anche la ditta fornitrice della pubblica illuminazione e la ditta fornitrice della mensa scolastica sono state liquidate regolarmente così come pure i tecnici ed i legali mai pagati in passato unitamente a moltissimi fornitori locali che, finalmente, hanno potuto vedere soddisfatto i loro vecchi crediti nei confronti del Comune. Rapporto quasi del tutto onorato con l'Enel per bollette non pagate in passato. Ma per quasi tutti i creditori si è trattato di una vera e propria boccata di ossigeno che attendevano da anni, soprattutto in un momento difficile sotto l'aspetto economico. Gli uffici, nella determinazione dell'ordine cronologico dei pagamenti da effettuarsi, hanno ottemperato rigorosamente a quanto disposto dal decreto 35 ed a quanto precisato dalla relativa circolare del Ministero dell'Economia. Tutto è già pronto per la nuova e definitiva liquidazione, non appena la Cassa Depositi e Prestiti avrà erogato la seconda tranche dell'anticipazione. Soddisfazione manifestata dai numerosi creditori beneficiati e soddisfazione manifestata dall'Amministrazione per il difficile lavoro messo in atto dagli uffici comunali che sono stati impegnati per diversi giorni anche fino a tarda ora in una complicata quanto difficile attività che è servita a restituire credibilità al Comune di Contursi Terme.                     
 
 
30 agosto 2013
HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 5.925 secondi
Powered by Asmenet Campania